In lavorazione...
Opal Yarns - Stories From The Opal Camps
Filati di opale - Storie dai campi di opale
Questo testo è stato tradotto automaticamente. Spettacolo originale?

In lavorazione...

Aboriginal Myths an Legends to Opal Stories

Aboriginal History In Australia for Opal Lands

Opals have a strong spiritual connection to aboriginal legends and myths.

It is said that aboriginal ancestorsleft their presence behind in opals.

The Adnyamathanha elder tells a story about he creation of opal

The story involved a bronze wingedpidgeon named Marnbi who threw a stick lit with fire high into the air. The stick landed in Cooperpedy and when it hit the ground it lit up sparks and fire, these sparks eventually became opal.

QUEENLSAND

In Queensland some 25 aboriginal tribes roamed the country before Pioneer pastoralists and opal miners arrived in the late 1880s

Queensland is a large state and has stunning rainforests on the eastern coast and dry deserts inland with large quality grazing areas.

All major opal mining fields were first named by aborigines and their nomadic lifestyle which is known as walkabout to the European settlers. The climate was ideal for walkabouts and even in the harsh dry desert the aborigines knew all the local water holes and could survive off the harsh desert lands by eating nutrient rich vegetation, grubs and native animals such as kangaroo and emu.

Quilpie

Quilpie derived from the Aboriginal word ‘Quilpeta’ meaning Stone Curlew.

Jundah

Jundah is aboriginal meaning Big fish or Place Of Large Fish.

Coopers creek which is formed by the junction of the Thomson and Barcoo Rivers just south of Jundah and is known for large fish and local fish there also.

Kynuna

Kynuna is aboriginal word for Galah, a pink crested cockatoo

Opaltown

Opaltown, an old abandoned township in the Mayneside opal field, and known to them also as ‘Quilpeta’ meaning Stone Curlew.

Koroit,Yowah and Eulo

Koroit ,Yowah and Eulo, opal fields have a reputation for producing opalaboriginal art as the opals have natural patterns that resemble their native aboriginal art.

These opal fields are close to the township of Cunnamulla, aboriginal for Big Hole or stretch of water which relates to the Warrego River.

Koroit is aboriginal name for muddy water and area has thick clay based earth.

SOUTH AUSTRALIA

Andamooka

Andamooka first known as Arndoo-moka’,but name was hard to pronounce, aboriginal word Kuyani which relates to the loaded or powerful bone of aboriginal traditional lore.

In 1872 boundary riders found opals lying on the surface and this started the opal rush.

Coober Pedy

Coober Pedy Aboriginal words “kupa piti”, commonly assumed to mean “white man in a hole” or white man in burrow as new settlers dug holes in the earth to live in to escape the heat.

In 1915 some prospectors looking for gold set up camp to find water but found opal lying on top of the ground and pegged the first mine lease.

Originally known as the Stuart Range opal field in 1920 the name was changed to its present day name of Coober Pedy by the township as the town was full of white men digging holes everywhere!

Mintabie

Mintabie It is said that the word ‘Marla’ is an Aboriginal word meaning ‘kangaroo’, Mintabie was a small but highly productive opal filed.And yes there are still many kangaroos roaming these lands!

Lambina

Lambina opal fields were discovered in 1915 the area is close to cooper Pedy.

White cliffs is NSW oldest opal mining field which started in 1889 but by 1914 the opal fields had beenwere worked out and today very little opal comes from this famous opal field.

NEW SOUTH WALES

Lightning Ridge

Lightning Ridge is famous for the worlds best black opal. It was an appropriatename due tothe constantlightning strikes on the land. One of the worst strikes wasin 1900 when a lightning strike killed a sheep dog and 600 sheep so the town was named as Lightning Ridge.

Local tribes include the Kamilaroi and Ularai tribes.

Even the local street Morilla was named after famous local aboriginal folklore called Morillas.

From rags to riches, discovery of the ‘Christmas Beetle’, Lightning Ridge Flash, and 6 February 1975:

It has been such a long time since we last heard a genuine story of someone finally making a good strike that one was beginning to think that it was all in the past. Last Friday, this miner, who will remain nameless, was down to his last $20. Things were so bad that his car was off the road and he had no money to buy parts. He just didn’t know what he was going to do. He had been battling here on and off since 1943, but eight years ago he decided to put down roots and get stuck into opal mining.

Last Friday he and his mate went down their mine for another day’s work, and low and behold, found a pocket of beautiful opals. In particular there were three superb stones, which are almost too hard to value because they wereso magnificent. The largest is just over 19 carats and resembles a brilliant Christmas beetle and is by far the best stone the writer has ever seen. It is a long oval with a slight dome with all the colours of the spectrum, but predominantly red orange, with a faint black line down the centre, which gives it a Christmas beetle appearance. It is a perfect example of black opal. The other two pieces are also beautiful black opals, which are also in a class of their own. One piece is an odd shape, which enhances its appearance, while the other is as big as an almond nut with a slightly square bottom.

No one seems to be able to value these three gems. Of course, everyone who has seen them has an opinion, and some may be close to the mark with two, but the one that looks like a Christmas beetle is just priceless.

$5,000 opal specked on the road, Lightning Ridge Flash, 29 January 1976:

It can still happen today, despite all the heavy machinery and sophisticated mining equipment, when one can just pick up opal. Two young lads visiting relations at Lightning Ridge went speckling for fossils on the Angledool Road, just near the Six-Mile turn-off on Nebea Hill, when one of the lads picked up a nobby alongside the road. Although it showed colour, it didn’t look like anything special. He thought that it might bring $100. He took it to his uncle who cut it for him and had no trouble selling it to a local buyer for $5,000. It just goes to show you that the question so many tourists ask: ‘Can you find opal on top of the ground?’ its really not so ridiculous after all.

A belated article by the editor, owner of the ‘Asp’ fossil. Lightning Ridge Flash, 28 December 1977:

The ‘Asp’ is a piece of opalised lizard leg found by Val and Robina Boardman and John and Val Bolton in December 1971, at the Shearers’ Six-Mile. They were working the top dirt of a claim not far from where Neville Bell found the Red Robin, when Val Bolton picked this amazing fossil out of the puddler. Almost an inch long, and over 10 carats in weight, it was a beautiful black crystal. The piece was offered to various buyers. One, who I won’t mention said it was worth only $250, as it wouldn’t cut much of a crystal! Photos were sent around the world to well-known collectors and also to the Smithsonian Institute to find out exactly what it might be. Finally it was identified by the Australian CSIRO as an opalised lizard’s leg.

Unfortunately hard times forced the partners into a quick assessment of their financial position and the piece was sold to Castro, at Glengarry, for $1,000. A true lover of opal, Castro vowed never to sell or cut it, keeping the piece in his safe until the great robbery a few months later. Peter Malcolm, formerly of the Three-Mile, was convicted of stealing the safe, which contained many other valuables. Malcolm claimed that he threw the valuables into the Ourimbah Creek just north of Gosford. It’s hard to believe that anyone could have done such a ghastly deed.

Val Boardman still treasures his many photos from the slides taken by expert opal photographer Len Cram. Dr Archie Kalokerinos also values a slide he took of the ‘Asp’ which clearly shows the scales, and which he at times uses in special viewings of his opal slide collection. The name Asp originated from the earlier thought that the specimen was a part of a prehistoric snake and the name stuck.

Mining Accident at Nobby’s. Lightning Ridge Flash, 13 September 1979:

On Friday 7 September, around 8:54 am, an accident occurred in Wally Biegel’s claim at the Bobby which resulted in the injury of two men. Working in the claim that morning were Wally and his partner Wally Rudin, who were being watched by Ian Arnold, the local schoolteacher, Heinrich Meter and Norbert Frez. It was school holidays and Norbert and Heinrich has just arrived from Switzerland in May for a visit. Wally Biegel has been working the claim by himself for almost 10 years. It was only last week that he took in a partner and decided work this particular part of the mine. They were down 20ft clearing an old drive when a piece of sandstone fell from the roof, pining Ian and knocking Heinrich to one side.

Rudin immediately went for help, contacting Dr Ahmed, the Nursing Sisters at the Health Centre, and the rescue team. The sandstone pinned Ian to the floor, but luckily a pile of nearby mullock carried most of the weight, while Heinrich had been knocked aside by the rubble and managed to free himself. The Walgett Ambulance was called, but Ian was already at the Health Centre when it arrived. The situation was such that the doctor decided to fly in a RAAF medical crew in a pressurised aircraft specially designed for an immediate operation, should it be necessary. A Hercules C130H, from 36 th Squadron, at Richmond arrived at 2:30 pm and left at 3:50 pm, with 14 people on board to assist the injured.

We understand as we go to press that both Ian Heinrich are in the Royal North Shore Hospital and that Ian has a fractured jaw and Heinrich is suspected of having a broken back. Ian is 23 years old and Heinrich 28 years.

Ratter’s entrance discovered, Lightning Ridge Flash, 20 March 1980:

As most people are aware that a ratter is ‘someone’ who goes down another miner’s claim, illegally, as a night shift worker. There are cases where ratters have been caught and heavily fined, only to appeal and have their fines reduced to a mere pittance. It seems our legal system is in need of serious overhaul, at least as far as convicting ratters is concerned. This crime is not only continuing, but appears to be becoming a big and dangerous business here in Lightning Ridge. The latest episode occurred while the owners were on holidays. Before leaving they logged up their shaft, placed a tin over the entrance and covered it with opal dirt to make it look like a mullock dump, but the ratters discovered it and found their way in. After they finished they covered the entrance with an old door, heaped dirt around it, so from the outside it appeared as though tourists had noodled the heap.

Pat McErlaine and Ray Enklement, who are mining at Potch Point, discovered the break-in after they returned from their holidays. The ratter had left a ladder hanging in the shaft, all the miners at Potch Point have been concerned about ratters ever since the strike on top of the hill. Some miners have set up vigilant patrols, whilst others sleep in their trucks and guard their claims. Two miners placed a truck over their shaft, only to find the next morning it had been moved. It’s claimed that some people know who the ratters are, but are too afraid to identify them for fear of reprisal.

Miners generally have a tough time eking out a living opal mining at Lightning Ridge, and since the introduction of machinery and its running cost, for the unlucky ones, it has become very tough. Some, after years of hard work, get onto opal or good traces, but the ratters are always their, and often get the cream. The position of ratters here at present is explosive with so many families on the breadline. Fines are not the answer for convicted offenders; banishment from the fields and heavy jail sentences just may help to alleviate all this menace.

Forged bank cheques. Lightning Ridge Flash, 24 December 1981:

Miners had a lucky escape this week from being robbed of their opal when three men were arrested for passing forged cheques. Cheques had been written out to miners for $100,000 when Terry Abraham, the local bank accountant, noticed two cheques with the same numbers and called the police. Other transactions were scheduled for a half-hour after the opal buyer had been apprehended in the bowling club. Two co-offenders who left town in a hurry were arrested at a roadblock in Walgett. The three men will appear in court at Walgett this week.

Miner killed. Lightning Ridge Flash, 24 July 1984:

On Thursday 5 July the body of Ignac Hazic, a 42 year old opal miner of Lightning Ridge was found dead in deep country at the Four-Mile. The previous day miners were working nearby had noticed equipment belonging to Hazic, and when they returned the following day and found it hadn’t been moved they suspected something was wrong, and notified the police. It took three and a half-hours to free him from the fall, having to prop and cut away large blocks of sandstone before they could reach him under extremely dangerous conditions. It was estimated that he had been there for at least 36 hours.

Miners kill baby cow. Lightning Ridge Flash, 14 February 1985:

Over the years there have always been a few who have taken it into their own hands to get their meat supplies from Lorne Station. It is indeed a tragedy to find a young baby cow with its four legs cut off as we did, the day after the violent electrical storm in early January. These days we too, find if difficult to make ends meet and when a valuable beast is thus slaughtered the loss is really felt. Over the years we have stood by many who were on the bread line, refusing no one. But when one sees the result of an outrageous happening like this – one begins to wonder just who, in our midst, is capable of such an action.

Discovery of ‘Halley’s Comet’. Lightning Ridge Flash, 19 June 1986:

A group of miners known locally as the Lunatic Hill Syndicate has found a large black opal nobby weighing in the rough over 2,200 carats! This, they claim, is the largest nobby in existence, and have named it ‘Halley’s Comet’, because the comet was due to appear in our skies in a few weeks. The large opal was actually found in October 1985, but it wasn’t until it appeared on national television early this month that the story of the six million dollar find became public.

A spokesman for the Lunatic Hill Syndicate says the nobby shows gem class black opal of orange and green. The owners say they would like to see the Australian Government buy the stone as part of the Bicentennial celebrations. The stone is almost as big as a man’s clenched fist.

Rare Opal find in Queensland

In 1885 a new gold field had just opened up in the Palmer River district, and was overcrowded with the usual mixture of prospectors, miners, store-keepers and Chinese. At its peak there were some 30,000 white miners and 25,000 Chinese on the diggings.

Food was in short supply and a mob of cattle was being driven up to provide beef. They were owned by the Delpard family from Wyndomel Station, in the south colony. Clement Tyrell, a young Englishman, was helping the Delpards and their two daughters, Lucy and Laura, run the station. During the period when the opal fields of south-west Queensland were opening up, an accidental discovery of a beautiful volcanic opal occurred in the mountains of north Queensland. Tyrell embarked on a journey over a thousand miles. One day something seemed to flash in the sun, as he approached closer the flash turned into a glittering in the ground. He got down and picked it up and it turned out to be a big piece of opal shaped like the roof of a house about two inches long and half wide. The piece in Tyrell’s hand glowed with the blended fire of a ruby, topaz, emerald and sapphire in patches.

The Mystery Opal Miner - Carney Jimmy

About 100 hundred years ago there was an old opal miner in south-west Queensland who was too mean to buy meat. He used to tether lizards and eat them. Also, according to one report, he salted and ate his saddle horse after it died of old age. He was a Scot and a miser, and the only name by which he is known to history as ‘Carney Jimmy’. Carney is the bushman’s name for the frill-necked lizards that formed part of his staple diet. It is said he had learned to eat them whilst living with the Aborigines.

Jimmy was tight-lipped and never disclosed how much he got out of his mine. Even today there are people who believe a fortune lies buried somewhere on Carney Jimmy’s claim. He was as silent a man as ever worked on an opal field, though rumour had it he was well educated. He never volunteered any information about himself, yet he was liked, as far as he allowed anyone to like him.

His accent betrayed his Scottishness and the only letters he received were from Scotland, but no-one ever knew from who. He also received Scottish newspapers and took a solemn interest in the land of his birth – indeed, far more that he took in Australia. His mine, ‘The Little Wonder’, produced an enormous amount of crystal opal. Since Carney Jimmy’s claim joined it, the miners always supposed he had won great wealth too. He was not at all ashamed of his diet of lizards, in fact, he used to say they were very energising.

He was never known to buy meat, eggs or flour, but once or twice a year he bought a little rice and some tea. In season, he would go eat goanna eggs and he used to boil pig-week, which he called bush cabbage. Jimmy was reputed to be lucky and he certainly worked hard. One of the great differences between him and the other miners was that he worked alone.

To everyone’s astonishment, he once accepted an offer to go halves in a partnership with Joe Bridle. They worked a new mine together, the Yellow Nell, and for a while Jimmy lived a more normal life, eating damper and even bacon and eggs. The patch of opal produced a nice parcel of opal in which Bridle sold his share for $280, but Carney hung onto his. He was never known to sell opal. When the opal gave out in the mine, Carney drifted back to his solitary life and his tethered lizards.

Curiosity about Carney’s secrecy became so great that a close watch was often kept on him. No one intended to steal his opal, at least not whilst he was still alive, they simply wanted to know about it. He was so secretive that no many of the miners often said only the desert stars and dingoes would ever know where he hid his treasure.

Strange noises seemed to come from Carney’s claim at night. The most frequent noise was the muffled thud of a pick on sandstone. Often men crept under cover of darkness to see what was going on, but as they got near to Carney’s claim, the noises would stop. If Carney had heard something approaching, he had phenomenal hearing. It seemed more likely he had a sixth sense that warned him of people coming to secretly watch him. Yet often, as the intruder left, the thudding would begin again.

Carney also made mysterious night trips on his rather peculiar horse. People on the filed believed he was taking opal to a rendezvous in the darkness. Carney’s horse was a brumby of sorts whose breeding had run out many years earlier. He was practically hairless and toothless and in some ways his life bore a resemblance to that of his master.

Like Carney, his horse simply appeared on the field one morning. Nobody knew where he came from and Carney offered no information. The horse had never been in the district before. Generally, Carney kept the horse 15 kilometres away and every now and then would bring him back to camp. Carney always rode him at night on his strange journeys. Was it to sell opal or to hide it? No-one ever found out. Wherever he went his hiding place was not close at hand, for sometimes he would be away three or four days. A few men tried to track him but they always failed.

Eventually, one night the horse died. People said he had long outlived his usefulness and Carney Jimmy had killed him for food. It was certain that about the time the horse died, Carney had a change of diet. A large amount of salted meat was strung out to dry between the mulgas. Carney claimed it was kangaroo meat, but old hands said it was Carney’s horse.

He did not outlive his horse very long. Peter Nurra, an Aborigine who seemed closer to Carney than anyone else, found him lying of the ground near his camp. He told Nurra that he had been bitten by a snake, but would be alright as he was going to make strong a strong herbal tea that would ‘fix him up’. Carney died near the clump of mulgas to which he used to tether his horse.

So the story of tis silent, mysterious Scot ended. Curiosity about his treasure lived on and he had scarcely been buried before his camp was torn apart in the hectic hunt for his riches. Carney had hidden it well, for it was never found. Today, only the desert stars know its hiding place in those lonely, dingo-infested hills.

Miti aborigeni e leggende di storie di opali

Storia aborigena in Australia per Opal Lands

Gli opali hanno una forte connessione spirituale con leggende e miti aborigeni.

Si dice che gli antenati aborigeni abbiano lasciato la loro presenza negli opali.

L'anziano Adnyamathanha racconta una storia sulla sua creazione di opale

La storia ha coinvolto un bronzo alato di nome Marnbi che ha lanciato in aria un bastone acceso con il fuoco. Il bastone atterrò a Cooperpedy e quando colpì il terreno accese scintille e fuoco, queste scintille alla fine divennero opali.

QUEENLSAND

Nel Queensland circa 25 tribù aborigene vagarono per il paese prima che i pastori e i minatori di opali Pioneer arrivassero alla fine del 1880

Il Queensland è un grande stato e ha splendide foreste pluviali sulla costa orientale e deserti interni con aree di pascolo di grande qualità.

Tutti i principali campi di estrazione di opali sono stati inizialmente nominati dagli aborigeni e dal loro stile di vita nomade, noto come walkabout per i coloni europei. Il clima era ideale per i walkabout e anche nel duro deserto secco gli aborigeni conoscevano tutti i pozzi d'acqua locali e potevano sopravvivere al largo delle aspre terre del deserto mangiando vegetazione ricca di nutrienti, larve e animali nativi come il canguro e l'emu.

Quilpie

Quilpie deriva dalla parola aborigena 'Quilpeta' che significa Chiurlo di pietra.

Jundah

Jundah è aborigeno che significa pesce grosso o luogo di pesce grosso.

Coopers Creek, che è formato dall'incrocio dei fiumi Thomson e Barcoo appena a sud di Jundah ed è noto anche per i grandi pesci e pesci locali.

Kynuna

Kynuna è la parola aborigena per Galah, un cacatua crestato rosa

Opaltown

Opaltown, una vecchia borgata abbandonata nel campo di opale Mayneside, e nota anche a loro come "Quilpeta" che significa Chiurlo di pietra.

Koroit, Yowah ed Eulo

Koroit, Yowah ed Eulo, i campi di opale hanno la reputazione di produrre arte opalaborigena poiché gli opali hanno motivi naturali che ricordano la loro arte aborigena nativa.

Questi campi opali sono vicini al comune di Cunnamulla, aborigeno di Big Hole o specchio d'acqua che si riferisce al fiume Warrego.

Koroit è il nome aborigeno di acque fangose e l'area ha una fitta terra a base di argilla.

SUD DELL'AUSTRALIA

Andamooka

Andamooka prima noto come Arndoo-moka ', ma il nome era difficile da pronunciare, la parola aborigena Kuyani che si riferisce all'osso carico o potente della tradizione tradizionale aborigena.

Nel 1872 i cavalieri di confine trovarono degli opali in superficie e questo iniziò la corsa all'opale.

Coober Pedy

Coober Pedy Le parole aborigene "kupa piti", comunemente assunto come "uomo bianco in un buco" o uomo bianco nella tana mentre i nuovi coloni hanno scavato buchi nella terra per vivere per sfuggire al caldo.

Nel 1915 alcuni cercatori di oro cercarono un campo per trovare acqua, ma trovarono opale steso sul terreno e ancorarono il primo contratto di locazione in miniera.

Conosciuto originariamente come campo di opale Stuart Range nel 1920, il nome fu cambiato dal nome attuale di Coober Pedy dalla municipalità poiché la città era piena di uomini bianchi che scavavano buche dappertutto!

Mintabie

Mintabie Si dice che la parola "Marla" sia una parola aborigena che significa "canguro", Mintabie era un piccolo opale archiviato ma altamente produttivo. E sì, ci sono ancora molti canguri che vagano in queste terre!

Lambina

I campi di opale lambina furono scoperti nel 1915, la zona è vicina a Cooper Pedy.

White cliffs è il più antico campo minerario di opale del NSW iniziato nel 1889 ma nel 1914 i campi di opale erano stati elaborati e oggi pochissimo opale proviene da questo famoso campo di opale.

NUOVO GALLES DEL SUD

Lightning Ridge

Lightning Ridge è famosa per il miglior opale nero del mondo. Era un nome appropriato dovuto ai costanti fulmini sulla terra. Uno dei peggiori scioperi avvenne nel 1900 quando un fulmine uccise un cane da pastore e 600 pecore, quindi la città fu chiamata Lightning Ridge.

Le tribù locali includono le tribù Kamilaroi e Ularai.

Anche la strada locale Morilla prende il nome dal famoso folklore aborigeno locale chiamato Morillas.

Dagli stracci alle ricchezze, alla scoperta del "Christmas Beetle", Lightning Ridge Flash e il 6 febbraio 1975 :

È passato così tanto tempo dall'ultima volta in cui abbiamo ascoltato la vera storia di qualcuno che finalmente ha fatto un bel colpo che uno stava cominciando a pensare che fosse tutto in passato. Venerdì scorso, questo minatore, che rimarrà senza nome, è sceso ai suoi ultimi $ 20. Le cose andavano così male che la sua macchina era fuori strada e non aveva soldi per comprare pezzi. Semplicemente non sapeva cosa avrebbe fatto. Stava combattendo qui dentro e fuori dal 1943, ma otto anni fa ha deciso di mettere radici e rimanere bloccato nell'estrazione dell'opale.

Venerdì scorso lui e il suo compagno sono andati in miniera per un altro giorno di lavoro, e in basso hanno trovato una tasca di bellissimi opali. In particolare c'erano tre pietre superbe, che sono quasi troppo difficili da valutare perché erano magnifiche. Il più grande ha poco più di 19 carati e ricorda un brillante scarabeo di Natale ed è di gran lunga la pietra migliore che lo scrittore abbia mai visto. È un lungo ovale con una leggera cupola con tutti i colori dello spettro, ma prevalentemente rosso arancio, con una debole linea nera al centro, che gli conferisce un aspetto da scarafaggio natalizio. È un perfetto esempio di opale nero. Gli altri due pezzi sono anche bellissimi opali neri, anch'essi di una classe a parte. Un pezzo ha una forma strana, che ne migliora l'aspetto, mentre l'altro è grande come una noce di mandorla con un fondo leggermente quadrato.

Nessuno sembra essere in grado di valutare queste tre gemme. Certo, tutti quelli che li hanno visti hanno un'opinione, e alcuni potrebbero essere vicini al segno con due, ma quello che sembra uno scarabeo di Natale non ha prezzo.

Opale da $ 5.000 puntato sulla strada, Lightning Ridge Flash, 29 gennaio 1976 :

Può ancora succedere oggi, nonostante tutti i macchinari pesanti e le sofisticate attrezzature minerarie, quando si può semplicemente raccogliere l'opale. Due giovani ragazzi che visitavano i parenti a Lightning Ridge andavano a cercare i fossili sulla Angledool Road, proprio vicino allo svincolo da sei miglia su Nebea Hill, quando uno dei ragazzi raccolse un corridoio lungo la strada. Anche se ha mostrato colore, non sembrava niente di speciale. Pensava che potesse portare $ 100. Lo portò a suo zio che lo tagliò per lui e non ebbe problemi a venderlo a un acquirente locale per $ 5.000. Ciò dimostra che la domanda che fanno così tanti turisti: "Riesci a trovare l'opale in cima al terreno?" non è poi così ridicolo dopo tutto.

Un articolo tardivo dell'editore, proprietario del fossile "Asp". Lightning Ridge Flash, 28 dicembre 1977 :

L '"Asp" è un pezzo di zampa di lucertola opalizzata trovata da Val e Robina Boardman e John e Val Bolton nel dicembre 1971, al Six Mile di Shearers. Stavano lavorando sul punto più alto di un reclamo non lontano da dove Neville Bell trovò il Robin rosso, quando Val Bolton scelse questo incredibile fossile dal pozzanghera. Quasi un pollice di lunghezza e oltre 10 carati di peso, era un bellissimo cristallo nero. Il pezzo è stato offerto a vari acquirenti. Uno, che non menzionerò, ha detto che valeva solo $ 250, in quanto non avrebbe tagliato molto di un cristallo! Le foto sono state inviate in tutto il mondo a noti collezionisti e allo Smithsonian Institute per scoprire esattamente cosa potrebbe essere. Alla fine è stato identificato dal CSIRO australiano come una gamba di lucertola opalizzata.

Purtroppo i tempi difficili hanno costretto i partner a una rapida valutazione della loro posizione finanziaria e il pezzo è stato venduto a Castro, a Glengarry, per $ 1.000. Un vero amante dell'opale, Castro ha promesso di non venderlo o tagliarlo, mantenendo il pezzo al sicuro fino alla grande rapina pochi mesi dopo. Peter Malcolm, precedentemente del Three-Mile, è stato condannato per aver rubato la cassaforte, che conteneva molti altri oggetti di valore. Malcolm affermò di aver gettato gli oggetti di valore nel Ourimbah Creek a nord di Gosford. È difficile credere che qualcuno avrebbe potuto fare una simile azione orribile.

Val Boardman conserva ancora le sue numerose foto delle diapositive scattate dall'esperto fotografo di opali Len Cram. Archie Kalokerinos apprezza anche una diapositiva che ha preso dell '"Asp" che mostra chiaramente le scale e che a volte usa in speciali visioni della sua collezione di diapositive opale. Il nome Asp deriva dal precedente pensiero che l'esemplare faceva parte di un serpente preistorico e il nome rimase.

Incidente in miniera a Nobby. Lightning Ridge Flash, 13 settembre 1979 :

Venerdì 7 settembre, intorno alle 8:54, si è verificato un incidente nella richiesta di Wally Biegel al Bobby che ha provocato la ferita di due uomini. Lavorando nell'affermazione di quella mattina c'erano Wally e il suo partner Wally Rudin, che erano sorvegliati da Ian Arnold, il maestro di scuola locale, Heinrich Meter e Norbert Frez. Erano le vacanze scolastiche e Norbert e Heinrich sono appena arrivati dalla Svizzera a maggio per una visita. Wally Biegel lavora da solo per quasi 10 anni. Fu solo la settimana scorsa che prese un partner e decise di lavorare in questa parte particolare della miniera. Stavano scendendo per una ventina di metri liberando un vecchio viale quando un pezzo di arenaria cadde dal tetto, lamentando Ian e facendo cadere Heinrich da un lato.

Rudin andò immediatamente in cerca di aiuto, contattando il dottor Ahmed, le suore infermieristiche del centro sanitario e la squadra di soccorso. L'arenaria bloccò Ian sul pavimento, ma per fortuna un mucchio di mullock nelle vicinanze portava gran parte del peso, mentre Heinrich era stato messo da parte dalle macerie e riuscì a liberarsi. Fu chiamata Walgett Ambulance, ma Ian era già al centro sanitario quando arrivò. La situazione era tale che il medico decise di volare in un equipaggio medico RAAF su un aereo pressurizzato appositamente progettato per un'operazione immediata, qualora fosse necessario. Un Hercules C130H, del 36 ° squadrone, a Richmond arrivò alle 14:30 e partì alle 15:50, con 14 persone a bordo per assistere i feriti.

Comprendiamo mentre andiamo alla stampa che entrambi Ian Heinrich sono al Royal North Shore Hospital e che Ian ha una mascella fratturata e Heinrich è sospettato di avere una frattura alla schiena. Ian ha 23 anni e Heinrich 28 anni.

Scoperta dell'ingresso di Ratter, Lightning Ridge Flash, 20 marzo 1980 :

Poiché la maggior parte delle persone è consapevole che un ratter è "qualcuno" che discute illegalmente di un altro minatore, come lavoratore di turno di notte. Ci sono casi in cui i ratter sono stati catturati e multati pesantemente, solo per appellarsi e avere le loro multe ridotte a una mera miseria. Sembra che il nostro sistema giudiziario abbia bisogno di una revisione seria, almeno per quanto riguarda la condanna dei ratters. Questo crimine non sta solo continuando, ma sembra diventare un grosso e pericoloso affare qui a Lightning Ridge. L'ultimo episodio si è verificato mentre i proprietari erano in vacanza. Prima di andarsene registrarono il loro pozzo, misero una latta sopra l'entrata e la coprirono di terra opale per farla sembrare una discarica di mullock, ma i ratters lo scoprirono e si fecero strada. Dopo aver finito coprirono l'entrata con un vecchio la porta, ammucchiata di terra, quindi dall'esterno sembrava che i turisti avessero tagliato il mucchio.

Pat McErlaine e Ray Enklement, che stanno estraendo a Potch Point, hanno scoperto lo sfondamento dopo il loro ritorno dalle vacanze. Il ratter aveva lasciato una scala sospesa nel pozzo, tutti i minatori di Potch Point erano preoccupati per i ratter da quando lo sciopero in cima alla collina. Alcuni minatori hanno organizzato pattuglie di vigilanza, mentre altri dormono nei loro camion e custodiscono i loro reclami. Due minatori posizionarono un camion sul loro pozzo, solo per scoprire che la mattina dopo era stato spostato. Si sostiene che alcune persone sappiano chi sono i ratters, ma hanno troppa paura di identificarli per paura di rappresaglie.

I minatori in genere fanno fatica a recuperare una miniera di opale vivente a Lightning Ridge, e dall'introduzione dei macchinari e dei suoi costi di gestione, per quelli sfortunati, è diventato molto duro. Alcuni, dopo anni di duro lavoro, ottengono opale o buone tracce, ma i ratter sono sempre loro e spesso ottengono la crema. La posizione dei ratters qui al momento è esplosiva con così tante famiglie in prima linea. Le multe non sono la risposta per i trasgressori condannati; l'esilio dai campi e le pesanti condanne al carcere potrebbero aiutare ad alleviare tutta questa minaccia.

Assegni bancari falsi. Lightning Ridge Flash, 24 dicembre 1981 :

Questa settimana i minatori hanno avuto una fuga fortunata dall'essere derubati del loro opale quando tre uomini sono stati arrestati per aver passato assegni falsi. Gli assegni erano stati scritti ai minatori per $ 100.000 quando Terry Abraham, il contabile della banca locale, notò due assegni con gli stessi numeri e chiamò la polizia. Altre transazioni furono programmate per mezz'ora dopo che il compratore di opali era stato arrestato nel club di bowling. Due criminali che hanno lasciato la città in fretta sono stati arrestati a un posto di blocco a Walgett. I tre uomini appariranno in tribunale a Walgett questa settimana.

Minatore ucciso. Lightning Ridge Flash, 24 luglio 1984 :

Giovedì 5 luglio, il corpo di Ignac Hazic, un minatore opale di 42 anni di Lightning Ridge, è stato trovato morto nel profondo del Four Mile. Il giorno precedente i minatori che lavoravano nelle vicinanze avevano notato attrezzature appartenenti a Hazic, e quando tornarono il giorno seguente e scoprirono che non erano state spostate sospettarono che qualcosa non andasse, e avvisarono la polizia. Ci vollero tre ore e mezza per liberarlo dalla caduta, dovendo sostenere e tagliare grandi blocchi di arenaria prima che potessero raggiungerlo in condizioni estremamente pericolose. È stato stimato che era stato lì per almeno 36 ore.

I minatori uccidono la piccola mucca. Lightning Ridge Flash, 14 febbraio 1985 :

Nel corso degli anni ci sono sempre stati alcuni che l'hanno preso in mano per ottenere i loro rifornimenti di carne dalla stazione di Lorne. È davvero una tragedia trovare una giovane mucca con le sue quattro zampe tagliate come abbiamo fatto noi, il giorno dopo la violenta tempesta elettrica all'inizio di gennaio. In questi giorni anche noi troviamo difficile riuscire a sbarcare il lunario e quando una bestia preziosa viene così macellata la perdita si fa davvero sentire. Nel corso degli anni abbiamo assistito a molti che erano sulla linea del pane, rifiutando nessuno. Ma quando si vede il risultato di un avvenimento oltraggioso come questo - si inizia a chiedersi chi, in mezzo a noi, è capace di tale azione.

Scoperta della "cometa di Halley". Lightning Ridge Flash, 19 giugno 1986 :

Un gruppo di minatori conosciuto localmente come Lunatic Hill Syndicate ha trovato un grande noal nero opale che pesa in circa 2.200 carati! Questo, sostengono, è il più grande nobby esistente, e l'hanno chiamata "la cometa di Halley", perché la cometa doveva apparire nei nostri cieli tra qualche settimana. Il grande opale è stato effettivamente trovato nell'ottobre 1985, ma non è stato fino a quando non è apparso sulla televisione nazionale all'inizio di questo mese che la storia della scoperta da sei milioni di dollari è diventata pubblica.

Un portavoce del Lunatic Hill Syndicate afferma che il nobby mostra opale nero di gemma di classe arancione e verde. I proprietari affermano che vorrebbero vedere il governo australiano acquistare la pietra come parte delle celebrazioni del bicentenario. La pietra è grande quasi quanto il pugno chiuso di un uomo.

Opale raro da trovare nel Queensland

Nel 1885 un nuovo giacimento d'oro si era appena aperto nel distretto di Palmer River, ed era sovraffollato con il solito mix di cercatori, minatori, magazzinieri e cinesi. Al suo apice c'erano circa 30.000 minatori bianchi e 25.000 cinesi sugli scavi.

Il cibo scarseggiava e un branco di bovini veniva portato su per fornire carne di manzo. Erano di proprietà della famiglia Delpard della stazione di Wyndomel, nella colonia meridionale. Clement Tyrell, un giovane inglese, stava aiutando i Delpard e le loro due figlie, Lucy e Laura, a gestire la stazione. Durante il periodo in cui i campi di opale del sud-ovest del Queensland si stavano aprendo, una scoperta accidentale di un bellissimo opale vulcanico avvenne nelle montagne del nord del Queensland. Tyrell ha intrapreso un viaggio per oltre mille miglia. Un giorno qualcosa sembrò lampeggiare nel sole, mentre si avvicinava il lampo si trasformò in uno scintillio nel terreno. Scese e lo raccolse e si rivelò un grosso pezzo di opale a forma di tetto di una casa di circa due pollici di lunghezza e metà di larghezza. Il pezzo in mano a Tyrell risplendeva del fuoco misto di un rubino, un topazio, uno smeraldo e uno zaffiro a toppe.

The Mystery Opal Miner - Carney Jimmy

Circa 100 anni fa c'era un vecchio minatore di opale nel sud-ovest del Queensland che era troppo cattivo per comprare carne. Era solito legare le lucertole e mangiarle. Inoltre, secondo un rapporto, salò e mangiò il suo cavallo da sella dopo che morì di vecchiaia. Era uno scozzese e un avaro, e l'unico nome con cui è noto alla storia come "Carney Jimmy". Carney è il nome del boscimano per le lucertole dal collo arricciato che facevano parte della sua dieta di base. Si dice che avesse imparato a mangiarli vivendo con gli aborigeni.

Jimmy aveva le labbra serrate e non rivelò mai quanto uscì dalla mia. Ancora oggi ci sono persone che credono che una fortuna sia sepolta da qualche parte sulla pretesa di Carney Jimmy. Era un uomo silenzioso come mai su un campo di opale, anche se si diceva che fosse ben educato. Non ha mai offerto volontariamente alcuna informazione su se stesso, eppure gli piaceva, per quanto permettesse a qualcuno di amarlo.

Il suo accento tradiva la sua scozzese e le uniche lettere che riceveva venivano dalla Scozia, ma nessuno sapeva mai da chi. Ricevette anche giornali scozzesi e si interessò solennemente alla terra della sua nascita - anzi, molto di più di quello che prese in Australia. La sua miniera, "La piccola meraviglia", produceva un'enorme quantità di opale di cristallo. Da quando la richiesta di Carney Jimmy si è unita, i minatori hanno sempre supposto che avesse vinto anche grandi ricchezze. Non si vergognava affatto della sua dieta di lucertole, infatti, diceva che erano molto energizzanti.

Non era mai noto che acquistasse carne, uova o farina, ma una o due volte all'anno comprava un po 'di riso e del tè. In stagione, andava a mangiare uova di goanna e faceva bollire la settimana del maiale, che chiamava cavolo di cespuglio. Si ritiene che Jimmy sia fortunato e ha sicuramente lavorato sodo. Una delle grandi differenze tra lui e gli altri minatori era che lavorava da solo.

Con stupore di tutti, una volta accettò un'offerta di dimezzare una partnership con Joe Bridle. Lavorarono insieme una nuova miniera, la Yellow Nell, e per un po 'Jimmy visse una vita più normale, mangiando serranda e persino pancetta e uova. La patch di opale ha prodotto un bel pacco di opale in cui Bridle ha venduto la sua quota per $ 280, ma Carney ha appeso alla sua. Non è mai stato conosciuto per vendere opale. Quando l'opale cedette nella miniera, Carney tornò alla sua vita solitaria e alle sue lucertole legate.

La curiosità sulla segretezza di Carney divenne così grande che spesso veniva tenuto d'occhio da lui. Nessuno intendeva rubare il suo opale, almeno non mentre era ancora vivo, volevano semplicemente saperlo. Era così riservato che molti minatori spesso dicevano che solo le stelle del deserto e i dingo avrebbero mai saputo dove nascondesse il suo tesoro.

Strani rumori sembravano provenire dall'affermazione di Carney di notte. Il rumore più frequente era il tonfo ovattato di una scelta sull'arenaria. Spesso gli uomini si insinuavano sotto la copertura dell'oscurità per vedere cosa stesse succedendo, ma quando si avvicinarono alla richiesta di Carney, i rumori si fermarono. Se Carney aveva sentito qualcosa avvicinarsi, aveva un'audizione fenomenale. Sembrava più probabile che avesse un sesto senso che lo avvertiva della gente che veniva a vederlo di nascosto. Eppure spesso, quando l'intruso se ne andava, il tonfo ricominciava.

Carney fece anche misteriose gite notturne sul suo cavallo piuttosto singolare. La gente del campo credeva che stesse portando l'opale ad un appuntamento nell'oscurità. Il cavallo di Carney era una specie di brumby il cui allevamento si era esaurito molti anni prima. Era praticamente senza peli e senza denti e in qualche modo la sua vita somigliava a quella del suo padrone.

Come Carney, il suo cavallo è semplicemente apparso sul campo una mattina. Nessuno sapeva da dove venisse e Carney non offrì informazioni. Il cavallo non era mai stato nel distretto prima d'ora. In generale, Carney teneva il cavallo a 15 chilometri di distanza e ogni tanto lo riportava al campo. Carney lo cavalcava sempre di notte nei suoi strani viaggi. Era vendere opale o nasconderlo? Nessuno lo ha mai scoperto. Ovunque andasse il suo nascondiglio non era a portata di mano, perché a volte sarebbe stato via tre o quattro giorni. Alcuni uomini hanno cercato di rintracciarlo ma hanno sempre fallito.

Alla fine, una notte il cavallo morì. La gente diceva che era sopravvissuto a lungo alla sua utilità e Carney Jimmy lo aveva ucciso per cibo. Era certo che all'epoca della morte del cavallo, Carney avesse cambiato dieta. Una grande quantità di carne salata fu messa ad asciugare tra le mulgas. Carney affermò che si trattava di carne di canguro, ma i vecchi lo dissero che era il cavallo di Carney.

Non sopravvisse a lungo al suo cavallo. Peter Nurra, un aborigeno che sembrava più vicino a Carney di chiunque altro, lo trovò steso a terra vicino al suo campo. Disse a Nurra che era stato morso da un serpente, ma sarebbe andato tutto bene, poiché stava per preparare un forte tè alle erbe che lo avrebbe "riparato". Carney morì vicino al gruppo di mulgas a cui legava il suo cavallo.

Così finì la storia di questo silenzioso, misterioso scozzese. La curiosità per il suo tesoro è sopravvissuta ed era stato appena sepolto prima che il suo accampamento fosse fatto a pezzi nella frenetica caccia alle sue ricchezze. Carney l'aveva nascosto bene, perché non è mai stato trovato. Oggi solo le stelle del deserto conoscono il suo nascondiglio in quelle colline solitarie e infestate da dingo.

Questo testo è stato tradotto automaticamente. Spettacolo originale?

questo articolo è stato utile?

2 persone hanno trovato utile questo articolo

Cerca il Opal Encyclopedia

A-Z Of Opals

A-Z Of Opals

A complete list of your favourite Opal from all over the world
31 articoli
Did you know?

Did you know?

Check out our fascinating information and articles on all things amazing in the Opal world
40 articoli
How To's

How To's

All of your favourite Opal How To's
18 articoli
News

News

What's trending in the Opal Industry
42 articoli
Opal Auctions  Verified Sellers

Opal Auctions Verified Sellers

Opal Auctions sellers who are approved as opal Verified Sellers
4 articoli
Opal Information

Opal Information

Information about Opal and its colorful history
104 articoli
Opal Stories

Opal Stories

Feel like reading a yarn or two?
6 articoli
Technical Opal Information

Technical Opal Information

All there is to know about Opals including Black Opals, Ethiopian Opals & Boulder Opal
15 articoli
Testimonials

Testimonials

Feedback from our VIP customers
5 articoli